DIY: come fare una gonna in tulle

Da Madonna e Lady Gaga, icone di trend, a Marilyn Monroe e al personaggio di Carrie Bradshaw in Sex in the city, icone di stile, tutte hanno indossato almeno una volta una tulle skirt. Una meravigliosamente gonna in tulle con la quale sentirsi principessa o ballerina dell’ Opéra de Paris.

Ecco un tutorial super veloce e super facile per costruirsi homemade una gonna in tulle ( é in inglese ma dalle immagini si intuisce molto bene il procedimento).

http://whilecamdensleeps.com/2015/01/diy-tulle-skirt-tutorial.html/2

Ovviamente si può personalizzare scegliendo la lunghezza e gli strati di tulle ( più strati si faranno e più la gonna risulterà pomposa e fluffosa).

Ecco alcuni abbinamenti per poterla indossare sia di giorno che la sera senza apparire troppo ètoile.

…e la mia versione

 

image

Gonna in tulle

BROWNIES AL CACAO

There’s nothing a fudge brownie can’t fix.

Non vi è niente che un brownie non possa aggiustare dice Martha Stewart…

Che sia saggezza oppure no, nel dubbio si prova.

I brownies sono una di quelle ricette messe lì, nel cassetto. Quelle ricette che dici “prima o poi son da fare” ma quel ‘prima o poi’ non arriva mai.

Gioco forza la mia reticenza verso il cioccolato ( eh, lo so, ma non son mica l’unica 😜).

Ma ora è giunto il momento di smaltire quelle ricette nel cassetto e mettersi alla prova.

Nel web, di ricette ne si trovano in lungo e largo ma io voglio andare sul sicuro. Quindi decido di provare la versione di Laurel Evans. Chi meglio di Un’americana in cucina può supportare il mio battesimo dei brownies???

La ricetta è semplice e veloce, proprio come piace a me, e non nascondo che dopo aver preparato il primo, nella stessa settimana ho bissato…golosissima me!

INGREDIENTI

-150 g burro
-250 g zucchero
-75 g cacao amaro (in polvere)
-1/4 cucchiaino sale
-1/2 cucchiaino essenza di vaniglia (facoltativo)
-2 uova fredde
-60 g farina
-50 g noci tritate (facoltativo, ma se le mettete è ancor più buono!)

Accendere il forno a 180 gradi e foderare una teglia quadrata di circa 20 cm con carta forno.

Far sciogliere il burro, il cacao e lo zucchero nel microonde finché il composto risulta essere fluido e liscio.

Aggiungere una alla volta le uova mescolando con un mixer. Poi unire il sale, l’ essenza di vaniglia e la farina continuando a mescolare. Infine aggiungere le noci ( o mandorle o nocciole) e versare nella teglia.

Cuocere per circa 25 minuti controllando con uno stecchino l’ impasto che deve risultare leggermente umido. Tagliare a quadretti.

image

Servire tiepido, accompagnato con del latte caldo o gelato alla vaniglia, a seconda della stagione.

Ah! Dimenticavo! Un brownie forse non può aggiustare tutto ma di sicuro può migliorare una giornata storta.

#SPREAD THE LOVE 💜💙💚

Oil pulling:denti sani con l’olio di cocco

Nel mese di Marzo sono andata a far shopping al Naturasì , alla ricerca dei miei preferiti e di cosette nuove da acquistare.

All’ingresso noto nel banco delle offerte un bellissimo vaso di olio di cocco.

L’ olio di cocco è uno dei miei must Have. Ne approfitto immediatamente.

Ho sempre utilizzato l’olio di cocco per spignattare delle maschere per capelli ( ho i capelli decisamente ribelli e crespi) e per la pelle. Ecco un link per altri usi cosmetici.

Quest’olio però è alimentare. Si può mangiare !

IMG_0179

Parte così la ricerca sul web di ricette per poterlo sperimentare ( in altri post vi racconterò come l’ho usato). Poi, per caso, come accade spesso navigando incontro un articolo che racconta di oil pulling. Mi si apre un mondo!

Questa antica pratica ayurvedica prevede l’olio di cocco (o si sesamo) per la pulizia dei denti. Si tratta di prendere un cucchiaio di olio e lasciarlo sciogliere in bocca come se fosse un collutorio per 10-15 minuti e poi sputarlo ( consiglio non nel lavandino).

L’ olio di cocco,con l’ aiuto della saliva, attira e rimuove i batteri, le tossine ed i parassiti che vivono in bocca . Questo aiuta a remineralizzare i denti e rafforzare le gengive, prevenire l’ alito cattivo e la disintossicazione dai metalli pesanti.

Per praticità ho pensato di fare delle monodosi  da conservare in frigorifero e utilizzare mentre preparo la colazione .

 

#ROCK YOUR WELLNESS 💚💜💛

 

CUPCAKES ALLE FRAGOLE E VANIGLIA

Eccoci qua, a guardare le nuvole, su un tappeto di fragole…Chi riconosce questa canzone???

Oggi cielo azzurro morbidoso e dolce profumo di fragole.

Questa ricetta é assolutamente da condividere con le persone che vi stanno più a cuore perché è una nuvola di squisitezza.

La ricetta originale é di Martha Stewart ma come al solito,quando mi applico a seguire pedissequamente una ricetta, finisco per variare qualcosa. É più forte di me!

INGREDIENTI

-75 gr burro morbido

-130gr zucchero semolato

-1 uovo

-un pizzico di sale

-2 cucchiaini d’estratto di vaniglia ( o una bustina di vanillina)

-150gr farina autolievitante

-1 vasetto da 150 di yogurt alla vaniglia

-120gr fragole tagliate a pezzettoni

In una ciotola montare con delle fruste elettriche il burro con lo zucchero finché appare soffice e leggero ( circa 4/5 minuti) . Aggiungere l’uovo e la vaniglia e continuare a montare. Diminuire l’ intensità delle fruste e aggiungere a tre riprese la farina ( col pizzico di sale) e lo yogurt, alternando farina e yogurt. Appena amalgamati gli ingredienti aggiungere le fragole e mescolare delicatamente con un cucchiaio.

Mettere nei pirottini e infornare per circa 20 minuti a 175 gradi.

MERINGA ALLE FRAGOLE

Come topping ho usato questa crema, molto leggera, sembra panna e soprattutto non contiene un’ enorme quantità di burro.

INGREDIENTI

-2 albumi

-burro

-zucchero

-fragole a pezzettini

In una ciotola mettere gli albumi e lo zucchero. Mettere la ciotola in un tegame d’acqua ( cottura a bagnomaria)  e portare il composto a 65gradi (misurare con un termometro oppure controllare che lo zucchero sia sciolto passandolo tra le dita).Mescolare costantemente il composto. Arrivato a temperatura rimuovere dal calore e con una frusta montare finché la meringa si è raffreddata (10 minuti circa). Aggiungere piano piano il burro ammorbidito . Per ultime le fragole e riporre nel frigorifero per qualche ora ad addensare prima di decorare.

Gustare questi cupcakes in compagnia di ottimi amici o con la propria famiglia  e perché no di ottima musica!

‘Strawberry fields forever’ dei Beatles qui è un must!