Come mungere le mandorle…

Eccomi di nuovo qui a raccontare una delle mie ricette preferite. Una di quelle che nella mia rock kitchen non manca mai.

È una ricetta con un solo ingrediente: mandorle.

Ecco perché la qualità mandorle deve essere eccelsa.

Ho sempre acquistato mandorle siciliane pensando che fossero il non plus ultra in Italia. D’altronde la famosissima pasta di mandorle , di cui io sono molto golosa, viene proprio da lì .

Ahimè, devo ricredermi…c’è un’altra regione italiana che produce delle mandorle gustose: il Salento.

Gli elementi li ha tutti, mare cristallino e sole caldo e aria frizzantina. Da questo connubio non poteva che venir fuori una mandorla di tutto rispetto.

Ho sempre scelto le mandorle sgusciate ma questa volta, grazie al regalo di una salentina DOC ( many thanks again 😘) il mio latte sarà munto da mandorle non sgusciate.

image

Tutto ciò che faccio è mettere le mandorle in ammollo nell’acqua la sera prima e la mattina seguente spremerle nell’ estrattore ( le passò un paio di volte) aggiungendo circa un litro d’acqua.

Per chi ama i gusti dolci può aggiungere qualsiasi dolcificante, zucchero, succo d’agave, sciroppo d’acero… Io ho semplicemente aggiunto durante l’estrazione 4/5 fragole molto mature che oltre a dolcificarlo , lo hanno colorato di un tenero rosa antico.

In bottiglia dura 4/5 giorni in frigorifero ( da me si consuma prima).

Ottimo per preparare dolci al posto del solito latte ma buonissimo anche da sorseggiare da solo magari in compagnia di ottima musica e tanto relax.

P.S. Ah, dimenticavo! Lo scarto delle mandorle dall’estrattore non si butta! Si ricicla! Qualche idea? Muffins o scrub .

6 pensieri su “Come mungere le mandorle…

Rispondi