Granola.Parte seconda. La preferita

Sull’ annale questione se sia meglio granola o muesli ancora non si è deciso. (Leggi qui Granola, Parte prima). Fatto sta che io vado avanti a chiamarla granola finché qualcuno mi spiegherà con convinzione la differenza.

La granola Parte seconda è la preferita finora. Naturalmente dopo la granola n. 1 le sperimentazioni sono proseguite. Tra vari successi ed insuccessi, quest’ ultima versione merita proprio d’essere condivisa. I motivi sono vari:

1. È un buon motivo per accendere il forno in una giornata primaverile ma che di primavera proprio non ha niente. Pioggia e freddo iberico.

2. Invade casa di un profumo squisito, buono. Di torta di mele o biscotti al burro. Quei profumi che danno piacere all’anima, di pane morbido  appena sfornato o di pioggia umida che bagna l’asfalto. Del primo caffè del mattino o della pelle morbida di un bebè.

3. L’avena è versatile e delizioso, può essere usato con infiniti abbinamenti. È ricca di fibre che aiutano a dare senso di sazietà per ore ed ore e inoltre aiuta la digestione a lavorare in modo più efficiente ed efficace.

4. È buonissima. E qui potreste fidarvi del mio gusto personale e sperare che si avvicini al vostro.

INGREDIENTI:

  • 2 tazze di fiocchi d’avena integrali
  • 1 tazza di fiocchi di farro
  • 1 tazza di mandorle
  • 3 cucchiai d’olio di cocco
  • 3 cucchiai di sciroppo d’acero
  • semi vari ( io ho usato sesamo, chia e girasole)
  • frutta disidratata  ( io ho usato bacche di goji, cocco a scaglie e mix di frutti rossi)

Tritate grossolanamente le mandorle e unitele in una ciotola ai fiocchi d’avena e farro. Unite i semi e mescolate. In un pentolino fate sciogliere l’olio di burro con lo sciroppo d’acero ( ora se volete potete aggiungere 1 cucchiaio di cannella). Appena sarà sciolto, pochi minuti, uniteli ai fiocchi e mescolate bene. Ponete il composto su una leccarda ricoperta da carta forno e tostate per 45 minuti a 160 gradi, avendo cura di mescolare di tanto in tanto.

IMG_8136

Una volta raffreddato la granola potete aggiungere la frutta disidratata. Riponeteli in un barattolo ermetico e consumatelo  con yogurt, latte o come crumble.

IMG_8143

STAY ROCK & WILD 💜❤️💜

Se ti è piaciuta questa ricetta lascia un like qui sotto e condivila sul tuo social network preferito perché le cose buone vanno condivise!

Un pensiero su “Granola.Parte seconda. La preferita

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.