Oil pulling:denti sani con l’olio di cocco

Nel mese di Marzo sono andata a far shopping al Naturasì , alla ricerca dei miei preferiti e di cosette nuove da acquistare.

All’ingresso noto nel banco delle offerte un bellissimo vaso di olio di cocco.

L’ olio di cocco è uno dei miei must Have. Ne approfitto immediatamente.

Ho sempre utilizzato l’olio di cocco per spignattare delle maschere per capelli ( ho i capelli decisamente ribelli e crespi) e per la pelle. Ecco un link per altri usi cosmetici.

Quest’olio però è alimentare. Si può mangiare !

IMG_0179

Parte così la ricerca sul web di ricette per poterlo sperimentare ( in altri post vi racconterò come l’ho usato). Poi, per caso, come accade spesso navigando incontro un articolo che racconta di oil pulling. Mi si apre un mondo!

Questa antica pratica ayurvedica prevede l’olio di cocco (o si sesamo) per la pulizia dei denti. Si tratta di prendere un cucchiaio di olio e lasciarlo sciogliere in bocca come se fosse un collutorio per 10-15 minuti e poi sputarlo ( consiglio non nel lavandino).

L’ olio di cocco,con l’ aiuto della saliva, attira e rimuove i batteri, le tossine ed i parassiti che vivono in bocca . Questo aiuta a remineralizzare i denti e rafforzare le gengive, prevenire l’ alito cattivo e la disintossicazione dai metalli pesanti.

Per praticità ho pensato di fare delle monodosi  da conservare in frigorifero e utilizzare mentre preparo la colazione .

 

#ROCK YOUR WELLNESS 💚💜💛

 

Rispondi